Cena con delitto: capodanno… alternativo

Cena con delittoIl capodanno a Berlino è uno dei momenti migliori per visitare la città, se non fosse che proprio quando sta per partire il countdown per lo scoccare dell’anno nuovo, un uomo cade da un palazzo e tutta la festa in piazza viene bloccata. Omicidio o suicidio?

Niente paura, non è successo davvero: è solo l’incipit della cena con delitto più gettonata!

Cena con delitto: galeotto fu il capodanno

Ora si possono riaprire gli occhi, per ritrovarsi seduti a cena, lontani dai festeggiamenti per il capodanno, dalle sirene della polizia e dell’ambulanza e dal medico legale. Bisogna passare alla fase due del gioco, quella di iniziare sul serio a investigare sull’accaduto.

Cena con delitto: consigli vincenti

Attenzione, concentrazione, ritmo: parole, queste, che suonano come una vecchia litania, ma che sono più attuali che mai nel gioco/cena con delitto. La capacità di fare team building, oltre che a notare anche il più piccolo dei dettagli che a prima vista sembrano apparenti, fanno la differenza.

Cena con delitto: Capodanno assassino

Prova dopo prova, ecco che il quadro inizia a farsi sempre più chiaro, fino ad arrivare ad avere la visuale a 360°, ed ecco che tutti i pezzi del puzzle quadrano. Chi ucciderebbe davanti a tutti, la sera, durante il capodanno a Berlino? Ma soprattutto: la vittima designata era quella giusta?

Il fiuto imbattibile del detective e della sua assistente dice di no, ma forse è solo un modo per portare i giocatori fuori strada… o forse è la verità. Ecco quindi che tra l’antipasto e il dolce, tra due chiacchiere e un bicchiere di vino, bisogna ricominciare da capo, e vedere se la situazione quadra. E se manca qualcosa, bisogna riuscire ad inviduare il tassello mancante e risolvere finalmente questo omicidio da ultimo dell’anno.

Tutto è ammesso durante la cena con delitto, anche corrompere un giudice per avere delle risposte sottobanco, o pagare il medico legale per esaminare il corpo. Non ci sono limiti, quando si tratta di vincere!

Cena con delitto: il vincitore è…

Arrivati al caffè, la serata è praticamente quasi conclusa, e non ti resta che decidere se il killer è chi immaginavi tu fin dall’inizio o se, grazie agli elementi che sono stati rinvenuti, chiarezza è stata fatta.

Con il caffè viene quindi svelato il nome del colpevole, lasciando quasi sempre tutti a bocca aperta, e i tavoli che hanno indovinato quella persona si sfidano all’ultimo sangue (giusto per rimanere in tema) per spiegare il movente.

Cena con delitto-Sherlock HolmesQuando arriva il momento tanto atteso, quello del dessert, ogni tavola gioca a carte scoperte, dicendo il nome dell’assassino e il movente. Se più tavoli indovinano il colpevole, come spesso succede durante una cena con delitto, si passa alla sfida all’ultimo sangue: il motivo.

Il gruppo che indovina si porta a casa la vittoria, che solitamente consiste in un biglietto omaggio per un’altra cena (con trama diversa, s’intende!), una foto di gruppo con gli attori e a volte un digestivo della casa. Che il più delle volte nessuno beve, per paura che possa essere davvero avvelenato…